La Rinascita Volley Lagonegro ha deciso - in data 9 marzo - di fermare tutte le attività di allenamento del settore giovanile di Lucania Volley.  

Già la settimana scorsa la Fipav aveva sospeso i campionati di tutta l’attività sportiva del settore giovanile, adeguandosi alla normativa nazionale del Presidente del Consiglio dei Ministri.

Lo scorso sabato 7 marzo al Pala Simone di Lagonegro in tal senso,  non è stata disputata la gara di serie D tra Lucania Volley e Volley Academy Matera.

La decisione di sospende tutte le attività sportive - spiega il Responsabile del settore giovanile Giuseppe Falabella - è stata presa come senso di responsabilità nei confronti degli atleti e delle famiglie che ad ogni livello, partecipano alle attività giovanili. La Salute e il benessere dei giovani atleti e delle loro famiglie, in questo momento è un impegno e una priorità assolutamente urgente”.

In merito alla prima squadra e dunque alle Serie A2, la società domani (martedì) parteciperà alla video conferenza con le altre società di A2 di Legavolley. In tale sede verrano prese decisioni in merito al campionato e al suo prosieguo. 

Attualmente la società lagonegrese occupa la nona posizione in classifica, e mancano 3 gare per la chiusura della regular season. 

Domenica si è disputata la gara in calendario tra la Materdomini e la Geovertical Geosat Lagonegro, valevole per la decima gionata di ritorno del campionato in cui gli uomini di Iannarella si sono imposti per 3-1. “È stata una situazione surreale - spiega il Presidente Carlomagno - giocare senza pubblico è come avere un giocatore in meno in campo. A questo poi si aggiungono tutte le preoccupazioni relative alla situazione che stiamo vivendo. Dal loro canto i ragazzi hanno dimostrato di essere dei professionisti comunque - conclude Carlomagno - giocando un’ottima pallavolo e riuscendo a ottenere la vittoria, nonostante la pressione”.

Sezione: Volley / Data: Lun 09 marzo 2020 alle 19:20 / Fonte: Rinascita Volley Lagonegro
Autore: LS24 Redazione
Vedi letture
Print