Il weekend appena trascorso è stato pieno di emozioni per la grande famiglia del Cus Potenza Rugby. Infatti se da un lato, quello sportivo, domenica scorsa Lotito e compagni, nonostante la sconfitta per 67 a 9 nei confronti della capolista Bari, hanno offerto una prestazione maiuscola e di carattere, dall’altro lato, quello associativo c’è stata un’importante novità nella giornata di sabato 15 febbraio. Infatti nel pomeriggio di sabato scorso si è riunita l’assemblea straordinaria dei soci dell’associazione in quanto lo storico presidente Giovanni Passarella ha rassegnato le proprie dimissioni dal ruolo ricoperto sin dall’alba della società.

Analizzando dapprima l’aspetto sportivo, il match giocato dai leoni nero verdi è stato davvero entusiasmante nonostante alla fine sia maturata una sconfitta contro la capolista Tigri Bari. I potentini hanno giocato una partita di cuore e determinazione, mettendo in difficoltà la blasonata formazione pugliese con una difesa comunque ben messa in campo e con azioni di attacco di buona fattura. Nelle fasi statiche gli uomini del pack si sono ben difesi sia in mischia chiusa che in touche. L’esperienza del Bari però ha avuto la meglio sui lucani che hanno onorato sino in fondo il leone che portano sul petto, mettendo a segno i 9 punti a referto grazie a tre punizioni dell’estremo Alfonso Lombardi.

Per quanto riguarda invece l’aspetto societario, nella citata assemblea del 15 febbraio all’unanimità è stato eletto come successore di Passarella e quindi come nuovo presidente un’altra colonna storica del rugby nero verde, anche lui tra i soci fondatori dell’associazione, ovvero Biagio Sampogna che ha ereditato il ruolo con orgoglio ed entusiasmo. Con l’uscita di Passarella dal consiglio direttivo, si è anche provveduto a reintegrare lo stesso con un’altra figura storica della palla ovale made in Potenza, ovvero Rocco Benedetto che affiancherà Sampogna e gli altri membri del direttivo ovvero Francesco D’Andrea, Nicola Bitella, Michele Ligrani, Gerardo Coppola e Emidio Filace tutti pronti a spendersi per la causa del rugby potentino e ad affrontare il prosieguo del quadriennio nel segno della continuità e con rinnovato entusiasmo.

Grande emozione nelle parole del dimissionario Giovanni Passarella “La decisione di lasciare la guida dell’Associazione è stata sicuramente sofferta ma doverosa. Più volte mi sono trovato a riflettere sul mio doppio ruolo di Presidente ed Allenatore. Entrambi ruoli che hanno bisogno di un grande e costante impegno che, forse, anche vista la crescita dell’Associazione non sono più in grado di assicurare con la tranquillità necessaria a gestire con equilibrio i rapporti personali ed istituzionali interni ed esteri alla Associazione stessa. È perciò che lascio il ruolo di Presidente a chi saprà certamente continuare l’opera di crescita sportiva che abbiamo avuto in questi anni. Potrò quindi concentrarmi esclusivamente sulla parte sportiva, grazie alla fiducia confermatami dal nuovo Direttivo, sperando di continuare ad essere utile per la crescita del Rugby a Potenza ed in tutta la Regione.”

Altrettanta emozione nelle parole del neo presidente Biagio Sampogna – “E’ un onore per me raccogliere l’eredità del mio caro amico Giovanni e guidare l’associazione al suo posto. Sono sicuro che con l’appoggio del direttivo e di tutti i ragazzi della grande famiglia del Potenza Rugby, potremo fare tante cose per lo sviluppo del rugby nel capoluogo lucano. I ragazzi che con me compongono il direttivo sono pieni di entusiasmo e determinati e daranno il massimo affinché il progresso di crescita sportiva che abbiamo avuto in questi anni, continui nella sua normale ascesa. Voglio ringraziare Giovanni per tutto quello che ha fatto per la società e a conferma che la sua figura è imprescindibile per la nostra associazione, la mia prima decisione presa in seno al rinnovato consiglio direttivo, dal quale ho avuto l’appoggio all’unanimità, è stata quella di confermarlo a guida tecnica della squadra; quindi è e sarà il nostro allenatore per gli anni a venire.”

Con il solito entusiasmo, sia sportivo che associativo, il Cus Potenza Rugby ASD, reduce da un cambio gestionale e da una prestazione sportiva di livello, si prepara ad affrontare questa seconda parte di stagione con la determinazione che l’ha sempre contraddistinta e per confermare e migliorare quanto di buono fatto sin ora e regalare tutti i fan e sostenitori, capeggiati dalla BCC di Basilicata, nuove esaltanti soddisfazioni.

Questo il Potenza sceso in campo:

Mussuto (1) – Lombardi M. (2) – Esposito (3) – Silletti (4) – Sampogna (5) – Benedetto (6) – Bellomo (8) – Trolio (7) – Manna (9) – Lotito V. (cap.) (10) – Lacerra (11) – Ligrani (12) – Volturno (13) – Romano (14) – Lombardi A. (15)

A disposizione: Gerardi D. (16), Vaccaro (17), Zaccagnino (18), Valvano (19).  

Risultati e classifica dopo l’undicesima giornata:

Appia Rugby – Rugby Corato: 13-13 (2-1) 

CUS Potenza Rugby – Tigri Bari: 9-67 (0-11)

Panthers Rugby Modugno – ASD Foggia Rugby: 12-43 (2-7)

Treputium Rugby – Union Santeramo: 29-26 (5-4)

Draghi BAT turno di riposo

Tigri Bari: 60 pt.

Treputium Rugby: 35 pt.

ASD Rugby Foggia: 32 pt. (pen. -4)

Union Santeramo: 29 pt. (pen. – 8)

Draghi BAT: 19 pt. (pen. -4)

Appia Rugby: 9 pt.

CUS Potenza: 8 pt. (pen. -8)

Rugby Corato: 8 pt.

Panthers Modugno: 5 pt. (pen. -4)

Sezione: Rugby / Data: Lun 17 febbraio 2020 alle 15:45 / Fonte: Cus Potenza Rugby
Autore: LS24 Redazione
Vedi letture
Print