L’attesa è oramai finita, il prossimo 20 ottobre parte la nuova avventura del CUS Potenza Rugby nel campionato Appulo–Lucano di Serie C.

Un campionato che si prospetta molto difficile per gli uomini guidati da coach Passarella che si presentano ai nastri di partenza di un torneo diverso da quelli disputati negli ultimi anni. Infatti in questa stagione la Serie C Appulo – Lucana non sarà più distinta in due Poule ma ci sarà un girone unico a 10 squadre. Tigri Bari, Union Rugby Santeramo, Treputium Rugby, ASD Foggia Rugby, ASD Rugby Corato, Draghi BAT, Panthers Rugby Modugno, Amatori Bitonto, la nuova società dell’Appia Rugby Brindisi ed ovviamente il Potenza Rugby saranno le compagini a darsi battaglia in questo nuovo campionato.

Questa nuova formula di campionato ha complicato non poco la pianificazione stagionale dei nero verdi che dovranno fare i conti non solo con più partite da disputare con un livello di agonismo sicuramente più alto e difficile, ma anche con un aumento dei relativi costi unitamente ad una diminuzione del numero di giocatori presenti in rosa. Questo scenario determina quindi una stagione sicuramente complicata per i nero verdi lucani.

La compagine lucana ha comunque preparato l’inizio di questa nuova avventura con allenamenti mirati per un approccio quanto mai buono al nuovo torneo. Il gruppo come detto è stato decimato da diverse defezioni e per questo il collettivo si è prodigato in attività di divulgazione per far avvicinare nuovi ragazzi pronti a provare lo sport della palla ovale. La società, a tal proposito, rinnova l’invito a tutti i ragazzi, interessati o semplicemente curiosi ad unirsi alla squadra per provare questo sport e trovare un nuovo gruppo di amici presso l’impianto del Principe di Piemonte il martedì dalle 19:30 alle 21 e il venerdì dalle 21 alle 22:30 (info e contattati su www.potenzarugby.com e pagina FB Cus Potenza Rugby).

Le ostilità inizieranno come detto il prossimo 20 ottobre quando i nero verdi potentini andranno a far visita all’ASD Foggia Rugby, vincitore della Poule 2 lo scorso anno.

“Ci attende una stagione certamente molto complicata – ha dichiarato Giovanni Passarella – L’unificazione a girone unico di quest’anno ha complicato non poco la pianificazione della stagione in quanto l’inserimento di compagini sicuramente più quotate ha alzato il livello agonistico dei match. Inoltre dovremo far fronte anche ad una diminuzione del numero di atleti dovuto alla partenza di diversi giocatori storici. Se a questo si unisce un numero maggiori di incontri da svolgere e relativi costi da sostenere si ha un quadro di una stagione che si prospetta complicata e di sacrificio. Nonostante tutto cercheremo comunque di divertirci e portare a casa buone prestazioni.”

Un campionato, quello 2019/2020, che si annuncia quanto mai difficile per il mondo ovale potentino che cercherà comunque di regalare soddisfazioni a tutti i fan e sostenitori, capeggiati dalla BCC Basilicata, già a partire dalla prima giornata.

Sezione: Rugby / Data: Sab 19 ottobre 2019 alle 17:10 / Fonte: Cus Potenza Rugby
Autore: LS24 Redazione
Vedi letture
Print