L'emergenza Covid-19 ha stravolto le nostre abitudini e la consuetudine quotidiana di ciascuno di noi. Ancora presto stabilire quando si ritornerà alla normalità oppure ad una parvenza di normalità. In questo periodo di dubbio campionati e tornei vari si trovano in grosse difficoltà economiche ed organizzative ed anche le attività ludico-ricreative.

E' il caso anche dell'ormai consueto torneo di calcio a 5 dedicato al Santo Patrono di Potenza, San Gerardo, organizzato dall'Associazione Unione Santo Pallone, associazione che tiene insieme, con passione, dedizione e tanto sudore, il suddetto torneo cittadino ma anche la formazione di Serie B della Svamoda e l'Accademia Brasiliana di calcio a 5.

"Il torneo sicuramente non si farà - assicura il presidente Carmine D'Anzi - ma lo posticiperemo non appena sarà possibile riprendere le attività. Nonostante la difficoltà i nostri partner hanno confermato il loro sostegno. Rispetto a quelle che erano le idee per l'edizione attuale in cui avevamo ridotto la partecipazione a 24 formazioni, questa emergenza - prosegue D'Anzi - ci ha dato la carica giusta e abbiamo programmato la partecipazione di 32 formazioni con riduzione dei costi di iscrizione per venire incontro a tutti e varieranno anche i premi, in precedenza - sottolinea il presidente - avevamo messo in palio dei viaggi, con la nuova formula invece faremo delle donazioni solidali". In tema di solidarietà poi l'Associazione potentina non si è tirata indietro aderendo all'iniziativa "Insieme per vincere", una raccolta fondi promossa dal Lecco Calcio a 5 per sostenere l'emergenza Covid-19.

Dal punto di vista sportivo invece l'emergenza ha messo a dura prova i vari sodalizi e messo in pericolo le casse della società potentina che ha preso parte per la stagione ancora ufficialmente in corso alla sua prima esperienza in Serie B. La lunga sosta ed il rischio di slittamento o annullamento dei campionati hanno messo a dura prova il sodalizio del presidente D'Anzi, una situazione ardua per la giovane formazione potentina che potrebbe veder vanificati tutti gli sforzi di un'intera stagione ma che nonostante tutto ha l'appoggio dei propri sponsor che continueranno a mantenere fede agli impegni presi. Intanto i calciatori brasiliani Luan Costa, Ariati e Sabadin sono rientrati in patria ad eccezione di Tiago Goldoni che è rimasto a Potenza a disposizione della squadra e del progetto dell'Accademia brasiliana anche se non si può scendere sul parquet l'asso verde-oro è voluto rimanere vicino ai piccoli calcettisti.

Sezione: Futsal / Data: Gio 09 aprile 2020 alle 19:00
Autore: LS24 Redazione
Vedi letture
Print