Due mesi di stop e tanta incertezza; basta questo a mettere apprensione alla Svamoda San Gerardo ed alle società di futsal. L'emergenza coronavirus ha fermato attività produttive, oltre quelle sportive e messo in pausa tutta l'Italia che man mano spera di ritornare ad un barlume di normalità. Ad acuire i pensieri ci si mette anche la Divisione Calcio a 5 che alla stregua della Figc non ha ancora decretato la chiusura della stagione come invece hanno fatto altre federazioni come rugby, basket e volley per citarne alcune.

Questo periodo di attesa non fa altro che aumentare le incertezze sul futuro di una categoria, la Serie B di futsal, composta da formazioni dilettantistiche che ogni anno fanno enormi sacrifici per portare avanti con onore le rispettive competizioni. Il sodalizio potentino è in attesa delle decisioni del Consiglio Direttivo della Divisione calcio a 5, ciò che spera il San Gerardo (e non solo loro, nda) è che si possa chiudere definitivamente la stagione e programmare la prossima. Difficile, se non possibile solo a poche realtà, la gestione e l'organizzazione seguendo i dettami della Figc declinati per società di calcio di Serie A e portarle alla pari anche per società dilettantistiche di futsal che si allenano e giocano al coperto in palestre o nei palazzetti e che magari non usufruiscono di spogliatoi grandi e confortevoli.

La società potentina guidata dal presidente Carmine D'Anzi però non rimane ferma a guardare e pensa anche ai più piccoli. L'Accademia Brasiliana di calcio a 5, ramificazione dell'associazione potentina, grazie al preziosissimo supporto della MCCD Costruzioni di Rocco Mecca sta già programmando l'avvio delle attività per il prossimo mese di settembre per farsi trovare subito pronti alla ripresa (si spera concreta, nda) delle attività.

A settembre prenderà il via infatti il progetto "Accademia in sicurezza" e con il prezioso ausilio dello sponsor si provvederà a dotare i bambini dai 5 ai 12 anni dei dispositivi di sicurezza necessari per poter dare il via alla nuova stagione in piena sicurezza e rispettando le norme di igiene.

Il presidente D'Anzi e l'asso brasiliano Tiago Goldoni insieme a tutti i collaboratori non vedono l'ora di far ripartire le proprie attività e di far sorridere i propri ragazzi che potranno finalmente tornare a correre dietro al pallone felici e spensierati con la consapevolezza di aver messo alle spalle questo brutto periodo.

Sezione: Futsal / Data: Mar 28 aprile 2020 alle 19:30
Autore: LS24 Redazione
Vedi letture
Print